Riapertura delle scuole a maggio. Davvero un esercizio di problem solving non risolvibile?

Non è possibile lasciar passare sotto silenzio il fatto che mentre in tutto il resto d’Europa riapriranno le scuole, in Italia ci si è già rassegnati al fatto che le scuole non apriranno.

Pensare che nel 2020 vi siano aspetti organizzativi e logistici non risolvibili, che impediranno ai nostri figli di tornare a scuola, appare incredibile.

Soprattutto avendo avuto quasi due mesi a disposizione per poter esplorare tutte le possibili soluzioni a fronte di un problema prevedibile, quantificabile e peraltro molto noto.

Le aule disponibili, il corpo docente in forza, il numero di studenti, le zone di provenienza, tutte informazioni ben conosciute e stabili che si sarebbero potute incrociare tra loro per esplorare possibili soluzioni.

Scuola sì, ma con orari ridotti; turni di lezione diversificati, giorni alterni, lezioni all’aria aperta, lezioni in aula magna, tante possibili soluzioni, come quando si fa un brainstorming, per un problema di vitale importanza.

Aguzzare l’ingegno, la creatività, non dare niente per scontato, ossia rimettere in discussione “i vincoli” del problema, che magari si possono rimuovere alla luce di quest’emergenza.

 

Vi sono peraltro scuole con pochissimi bambini, scuole con numerose aule vuote, distretti geografici in cui i contagi sono stati pochissimi. Insomma una situazione variegata, che si sarebbe potuta prestare a soluzioni diverse.

Per questo si sarebbe potuto mobilitare il corpo docente e i presidi, con la loro intelligenza ed esperienza, la conoscenza specifica del contesto per coinvolgerli in una sfida importante: preservare il bene più prezioso di una nazione che è il diritto all’istruzione dei nostri bambini.

 

Ma no, meglio lasciar perdere, perché complicarsi la vita? Meglio chiudere tutto e via.

Per chi come me vede aziende e organizzazioni affrontare problemi molto complessi e ignoti, l’idea che un problema come questo non possa essere risolto lascia a bocca aperta.

Ma lascia ancor più increduli il fatto che non emerga un grido di stupore da tutti i genitori del Paese.

 

#valoreeticodellaqualità #valoredellascuola #inostrigiovani #possiamofareladifferenza #riapriamolescuole #facciamoladifferenza

 

21 Aprile 2020

Gruppo Galgano

“La Leadership attraverso l’Eccellenza”

Privacy Policy

Media Partner

Contatti

Consulenza: infoga@galganogroup.com Telefono: 02-396051

Formazione: infogf@galganogroup.com Telefono: 02-39605222

Sede: Via della Moscova, 10
20121 Milano

top
© Galgano Group 2017 - All right riserved Develop by Agenzia Qualità