La supply chain estesa, gestione del rischio reputazionale. Gestire e trasformare la vulnerabilita’ in vantaggio competitivo

La supply chain estesa, gestione del rischio reputazionale. Gestire e trasformare la vulnerabilita’ in vantaggio competitivo

Milano, 16-17 maggio 2019 Padova, 28-29 maggio 2019 Bologna, 28-29 maggio 2019

L’evoluzione dei mercati negli ultimi decenni, che sono diventati sempre più competitivi, instabili e complessi, ha drasticamente cambiato lo scenario economico internazionale. Ne è evidenza, fra tutti, il fenomeno della globalizzazione, che negli ultimi anni ha generato un’estensione dei “confini” delle supply chain su scala internazionale: in pratica si è passati da uno scenario di serrata competizione tra i vari attori della catena di fornitura, ad una competizione tra “sistemi integrati” fatti di aziende interconnesse, il cui obiettivo si identifica nel comune tentativo di soddisfare il cliente.

0 DESCRIZIONE

    L’inevitabile mancanza di controllo “diretto” sui flussi complessivi, all’interno della catena estesa, da parte dei leader di filiera spinge sempre più le aziende a concentrare la loro attenzione sul concetto di rischio ed in particolare su quello di rischio reputazionale

    Secondo la definizione di Bennett e Kottasz, “la reputazione di un’organizzazione, o di un’impresa, è la fusione di tutte le aspettative, percezioni ed opinioni sviluppate nel tempo da clienti, impiegati, fornitori, investitori e vasto pubblico in relazione alle qualità dell’organizzazione, alle caratteristiche e ai comportamenti, che derivano dalla personale esperienza, il sentito dire o l’osservazione delle passate azioni dell’organizzazione”.

    Il rischio reputazionale, in base a recenti ricerche, è quello ad oggi più temuto dai CEO ed al secondo posto tra i rischi per gli investitori, dopo il rischio di mercato.

     

    Possono generare danni reputazionali eventi derivanti da:

    • gravi irregolarità nella qualità del prodotto
    • violazioni etiche
    • crisi operative
    • incidenti in ambito health e safety
    • violazione delle norme sulla privacy
    • interruzione di attività e servizi
    • irregolarità finanziarie
    • partnership negative
    • investigazioni legali e normative
    • accuse riguardo a procedure aziendali
    • scandali che coinvolgono i testimonial del marchio

    La brand reputation fa parte degli intangible assets di un’azienda e, nell’attuale contesto di mercato, sta diventando il principale strumento di creazione di valore competitivo: un’investimento a lungo termine.

    Ulteriori studi infatti evidenziano come una forte reputazione permetta all’azienda di:

    • conseguire migliori risultati finanziari
    • fronteggiare in modo più efficace periodi di crisi

     

    Al contrario la perdita di reputazione genera inevitabilmente:

    • una contrazione nel volume degli affari
    • una contrazione del valore del marchio
    • spese (di contrasto dell’evento, legali ecc.)

     

    Diventa quindi strategico per le aziende oggi sviluppare una corretta sensibilità al concetto di rischio reputazionale e dotarsi di conseguenza di adeguati strumenti che possano garantire la sua corretta:

    • identificazione
    • valutazione
    • controllo

     

     

    Gli obiettivi del seminario

     

    Il seminario si propone di fornire ai partecipanti tutti quegli strumenti, concettuali e pratici, per sviluppare in azienda un modello per la valutazione e la mitigazione del rischio reputazionale.

    Programma del Corso

    Nessun programma trovato !
    Course Cities

    LIBRI ASSOCIATI

      ALTRI CORSI SIMILI

      News

      Fondi Paritetici Interprofessionali

      Gruppo Galgano

      “La Leadership attraverso l’Eccellenza”

      Privacy Policy

      Media Partner

      Contatti

      Consulenza: infoga@galganogroup.com Telefono: 02-396051

      Formazione: infogf@galganogroup.com Telefono: 02-39605222

      Sede: Via della Moscova, 10
      20121 Milano

      top
      © Galgano Group 2017 - All right riserved Develop by Agenzia Qualità